Soul Wheat

Informazioni sulla Birra
  • Vol: 4,9
  • IBU: 20
  • OG: 1.044
  • FG: 1.008
  • Colore: 6 SRM
  • Cereali: Pilsner, malto di frumento
  • Luppolo: Centennial, Citra, Fuggles
  • Calorie: 63

Sotto una schiuma bianca, fine ma persistente, si scopre l’oro prezioso di una birra corposa di colore giallo intenso arricchita da iridescenze lattee.
Il suo profumo penetrante, frutto di un complesso e sapiente equilibrio tra elementi diversi, emana raffinati effluvi di albicocca e frutta acerba, un pungente agrumato di lime e pompelmo e uno speziato da luppolo.
Bevendola, si assapora un gusto intenso, in cui il palato riconosce anche dolci tracce di vaniglia e richiami erbacei di chinino e rabarbaro.
Ispirata allo stile American Wheat Ale.

Consigliata con carpacci di pesce e di carne, tartare, sushi, insalate di mare, frutti di mare, formaggi freschi e torte salate.
Fresca e dissetante da sola.

La storia delle American Wheat Ale è piuttosto recente, i primi esempi commerciali risalgono, infatti, agli anni ottanta in California.

Tratto caratterizzante di queste birre è la somiglianza con la ricetta delle Weizenbier: base di frumento maltato, colore che varia dal giallo pallido al giallo dorato e gradazione alcolica intorno ai 5 gradi, come nelle bianche tedesche.

La sostanziale differenza è data dal lievito, neutrale o comunque poco caratterizzante. Assenti dunque le classiche note fenoliche di chiodi di garofano e profumi di banana, tipici delle Weiss. Inoltre l’uso dei luppoli, generalmente americani, può essere caratterizzante, senza però coprire la percezione aromatica del cereale.

L’amaro, infine, risulta, ma non è la regola, moderatamente valorizzato.

Rispondi